good IPv6: il protocollo del futuro. – Connesi

IPv6: il protocollo del futuro.

Internet

Gli indirizzi IP in tutto il mondo sono esauriti.
A darne comunicazione è stato il RIPE NCC nel novembre 2019.

 

L’indirizzo IP è un numero che identifica in modo chiaro un qualsiasi device: un computer, una stampante, una telecamera di videosorveglianza, un frigorifero di nuova generazione e permette l’indirizzamento di dati da e verso di esso.

 

Essendo aumentato in maniera esponenziale il quantitativo dei dispositivi presenti nel mondo ed identificati da un indirizzo IP, si è resa necessaria la creazione di un nuovo protocollo che regoli l’interconnessione tra le reti e che permetta l’indirizzamento e la commutazione di dati tra sotto reti diverse tra loro.

 

Facciamo un esempio.

 

L’IPv4 gestisce indirizzi a 32 bit e dispone dunque di un numero di indirizzi pari a 232, ossia 4.294.967.296.

 

L’IPv6 è una versione molto più estesa dell’IPv4 e dispone di un numero incredibile di indirizzi IP: ben 2128, ossia 340.282.366.920.938.463.463.374.607.431.768.211.456, miliardi di miliardi di miliardi!

 

Pertanto, i grandi service provider a livello internazionale, hanno migrato i loro servizi sul nuovo protocollo IPv6.
Anche Connesi ha attivato gli indirizzi pubblici IPv6 di nuova generazione su tutta la propria rete di servizi ed infrastrutture di connettività ed è uno tra i pochi provider in Italia ad offrire i nuovi servizi IPv6.

 

Con questo aggiornamento, migliorano le prestazioni verso i contenuti erogati dai principali player di servizi mondiali (Google, Amazon, Youtube, Facebook, etc…) ed inoltre si può disporre di una tecnologia di indirizzamento sviluppata per supportare servizi IoT (Internet of Things), servizi di domotica e servizi di accesso remoto.

 

Coloro che vorranno continuare ad usare il protocollo IPv4 non avranno problemi derivanti da questo aggiornamento. Connesi continuerà ad usare le reti IPv4 affiancando a queste le nuove reti IPv6 (dual stack), per un servizio innovativo e pronto alle nuove sfide del futuro dell’ITC.

 

Allo stesso tempo, offrirà l’opportunità a tutte le aziende clienti, di adottare il protocollo IPv6.
L’operazione sarà gestita da remoto dai nostri tecnici ed è completamente gratuita, non comportando alcuna differenza nelle modalità di navigazione ad internet e nell’operatività quotidiana.

 

Newsletter